Ladynomics Icona Ultimi post
orologio 20 Ottobre, 2022

Liz Truss e la scogliera di cristallo

Liz Truss è durata poco, pochissimo. Appena 45 giorni. Ci piaceva? No di certo. Tuttavia viene il dubbio – legittimo – che ci troviamo davanti all’ennesima “Glass Cliff”, scogliera di cristallo, che dietro al nome poetico nasconde un fenomeno frequente: donne e persone che appartengono a minoranze etniche tendono ad arrivare a posizioni di leadership […]

orologio 10 Ottobre, 2022

Come stanno le donne? Non bene.

Giornata mondiale della salute mentale: Come stanno le donne? Non bene. Il peso delle responsabilità familiari e lavorative rendono le donne vulnerabili a disagi psichici. Per esempio, la gravidanza e il periodo post partum sono periodi particolarmente difficili: vari studi  epidemiologici hanno rilevato che la depressione post partum colpisce dal 7 al 12% delle neomamme. […]

orologio 7 Ottobre, 2022

Le donne, l’Iran, e l’economia

In questi giorni assistiamo alle coraggiose proteste delle donne iraniane, che chiedono – non da oggi – libertà dal regime teocratico. Queste proteste, che hanno come simbolo la rimozione dell’hijab in quanto imposto dallo stato alle donne, si inseriscono in un contesto sociale ed economico drammatico. Secondo  il Global Gender Gap report del 2022  l’Iran […]

orologio 29 Settembre, 2022

Come l’inflazione fa male alle donne

Succede in Europa, succede nel resto del mondo. Donne e bambine diventano coloro che assorbono l’impatto dell’inflazione.  Data la diversa posizione delle donne nella società e il gap di genere nell’occupazione e nei salari, l’aumento del costo della vita ha un impatto deleterio sulle donne e sull’uguaglianza di genere. Non solo aumentano i prezzi, ma […]

orologio 26 Settembre, 2022

Il lavoro domestico e di cura peggiora la salute mentale delle donne

Sarà che repetita iuvant, ma piano piano si aggiungono pezzi alla relazione (abbastanza pessima) tra le donne e il lavoro domestico e di cura non pagato. Si sa ampiamente che le donne svolgono molto più lavoro domestico e di cura rispetto agli uomini,  ma adesso un recente studio: “Gender differences in the association between unpaid […]

orologio 21 Settembre, 2022

#ELEZIONIPOLITICHE2022: Quello che avremmo voluto sentirci dire

Siamo agli ultimi giorni prima del voto, se Dio vuole, che non se ne può più. Siamo tutte sfinite da una campagna elettorale brutta, violenta, becera, populista, sovranista, qualunquista, in somma, tutti gli -ista più deprimenti che vi vengono in mente. Anche noi di Ladynomics ci siamo ammutolite, nell’impossibilità di parlare seriamente di qualsiasi cosa. […]

orologio 14 Settembre, 2022

Lo sviluppo umano tra movimenti femministi e crisi globali

La triade Covid19, guerra tra Ucraina e Russia e crisi climatica ha avuto un impatto decisamente preoccupante sull’aspettativa di vita, l’istruzione e la prosperità economica globale: secondo l’indicatore dello sviluppo umano dell’UNDP per il 2022 in ben il 90% dei paesi considerati la situazione è peggiorata. Dal 1990, quando l’indice è stato introdotto, molti paesi […]

orologio 30 Luglio, 2022

Ebbene sì, esiste pure l’economia della menopausa

Il corpo femminile, si sa, è giusto un filo sottoposto ad una pressione sociale e familiare insopportabile, giusto quando va bene e non si arriva invece alla violenza vera e propria.  Se però non è nel mirino del perfezionismo estetico, del bodyshaming e della guerriglia riproduttiva, entra spesso e volentieri nel cono d’ombra della trascuratezza […]

orologio 30 Giugno, 2022

Quello che è rimasto del femminismo (delle celebrities)

Susan Faludi, autrice di “Contrattacco. La guerra non dichiarata contro le donne” ha scritto alcuni giorni fa un articolo sul New York Times che fa riflettere, specie alla luce del rovesciamento della sentenza Roe vs. Wade. Secondo la Faludi, il femminismo dal 2010 in poi è stato entusiasticamente sposato come causa dalle celebrities americane, stampato […]

orologio 23 Giugno, 2022

L’aborto è anche una questione economica

I diritti delle donne in questo periodo sono particolarmente sotto pressione, come le notizie non mancano di ricordarci praticamente ogni giorno. L’ultima in ordine di tempo ci arriva dagli USA, dove il diritto di aborto è di nuovo a rischio: dopo una prima bozza di parere trapelata qualche tempo fa, ci si aspetta infatti a […]