×
orologio 16 Gennaio, 2024

Disuguaglianza economica: dal 2020 i ricchi sono diventati più ricchi

Mentre a Davos si uniscono i ricchi e potenti per decidere che cosa fare per risolvere i problemi del mondo, Oxfam, come ogni anno ha pubblicato il proprio rapporto sulla disuguaglianza. E le notizie non sono buone: “I cinque uomini più ricchi del mondo hanno più che raddoppiato le loro fortune, passando da 405 miliardi […]

orologio 11 Gennaio, 2024

Una “nuova” pink tax: il mancato accesso all’aborto

Dopo la sentenza della Corte Suprema Dobbs v. Jackson Women’s Health Organization che ha messo fine alla protezione dell’aborto a livello federale, negli USA, ed in particolare negli stati governati dai repubblicani, sono visibili gli effetti tragici di leggi che, rendendo virtualmente impossibile l’aborto, mettono anche in serio pericolo la vita di coloro che invece […]

orologio 19 Dicembre, 2023

Il lavoro domestico e di cura non finisce neanche a Natale

Bello, eh, il Natale, a parte la carrettata di lavoro domestico e di cura aggiuntivo che finisce soprattutto sulle spalle delle donne. Normalmente in Europa le donne, prima della pandemia, passavano 15,8 ore alla settimana a svolgere lavoro domestico e di cura, e gli uomini solo 6,8 ore, in Italia invece il lavoro domestico e […]

orologio 9 Novembre, 2023

Le donne, il caro affitti e la povertà

L’aumento del costo della vita e degli affitti, combinato ai tagli al welfare hanno naturalmente conseguenze anche su dove le persone povere si ritrovano a vivere. In Gran Bretagna questo è particolarmente evidente: “migliaia di affittuari privati a basso reddito vengono espulsi dalle aree centrali delle città, e spinti verso le periferie, un fenomeno che […]

orologio 12 Settembre, 2023

Donne anziane tra povertà e Silver Economy

Che la popolazione in Italia stia invecchiando lo sappiamo bene, e sappiamo anche che l’invecchiamento delle donne le pone all’intersezione tra discriminazione legata al genere e quella legata all’età. Con l’avanzare degli anni, infatti, diventano sempre più evidenti le conseguenze della discriminazione subita dalle donne nel corso della vita. In primo luogo, le donne anziane […]

orologio 13 Luglio, 2023

Aumentano le single, ed è una buona notizia

Negli USA ormai il 25% delle persone di 40 anni non si sono mai sposate, il che è almeno in parte una buona notizia, come osserva Jill Flipovic. Questo dato significa che la pressione sociale per il matrimonio eterossesuale  non è  più così forte, che si hanno meno mogli incastrate in matrimoni infelici (naturalmente non […]

orologio 19 Dicembre, 2022

Servizi all’infanzia: le infrastrutture di cui abbiamo bisogno

Nel Regno Unito dalla settimana scorsa i servizi di  assistenza all’infanzia sono parte delle infrastrutture nazionali, al pari di scuole, trasporto pubblico ed ambulatori, in quanto danno un fondamentale  contributo all’economia, consentendo ai genitori di andare a lavorare. Questo significa che – a fronte di una carenza di servizi di assistenza all’infanzia –  nel caso […]

orologio 5 Dicembre, 2022

La maternità è politica

La maternità e le madri, per buoni o cattivi motivi, spesso sono al centro del dibattito culturale e politico. Ultimamente è stata molto criticata la mercificazione della maternità sui social, con bambini e bambine al lavoro per vendere la qualunque, e si legge spesso della maternità come fonte di ogni male  (abbandono del mondo del lavoro, […]

orologio 16 Maggio, 2022

Gli Stati Uniti piangono sul latte versato

Gli Usa ultimamente ci danno grandi soddisfazioni: trapela la bozza della decisione della Corte Suprema americana di rovesciare RoeVsWade, che, se confermata, metterebbe in grave pericolo il diritto all’aborto e arriva la notizia della scarsità di latte artificiale per i bambini e le bambine che invece sono nati – di cui diciamolo, importa molto meno […]

orologio 12 Gennaio, 2022

Uomini: la cura vi salverà. Anche dal suicidio.

Il dato è tristemente noto: gli uomini tendono a suicidarsi più delle donne, nel mondo e nel nostro paese, come si evince dal grafico in basso. Questa differenza di genere si deve a diversi e complessi fattori, tra i quali il fatto che costrutti dannosi della mascolinità comportano che gli uomini siano in generale meno propensi […]