×

Quando le ragazze si ribellano

di Federica Gentile | 4 Aprile 2019

Tre donne di spalle si stringono in un abbraccio.

Photo by Becca Tapert on Unsplash

Le ragazze di una scuola superiore in Maryland si sono stufate di essere trattate come oggetti e di essere classificate dagli studenti della scuola in base al loro aspetto fisico e si sono ribellate. Quando l’amministrazione della scuola ha deciso di risolvere la questione in modo privato, punendo solo uno studente invece di affrontare il problema in modo pubblico, si sono organizzate: le studentesse hanno protestato con l’amministrazione e hanno richiesto un incontro con gli studenti maschi, che si è svolto proprio il giorno della Festa della donna.

Durante l’incontro le ragazze hanno condiviso le loro esperienze di molestie e abusi che avevano subito nell’ambito scolastico e fuori, e di conseguenza gli studenti maschi – inclusi i creatori delle classifiche – si sono resi conto del fatto che c’è un problema culturale, che giustifica l’oggetivazione delle donne, le molestie e gli abusi. Si sono quindi impegnati a continuare a discutere questi problemi e a cercare di cambiare l’atteggiamento comune del “Boys will be Boys”, che giustifica determinati comportamenti offensivi e dannosi nei confronti delle donne come normale parte dell’essere uomini.

Fonte: High school girls confront the creator of list ranking their looks and change their school’s culture

Facebook Ladynomics Twitter Ladynomics