×

Egitto, dove le donne domano i leoni

di Federica Gentile | 6 Aprile 2020

Adjie, Lady Lion Tamer, 1897 

Lo status delle donne in Egitto non è particolarmente avanzato, infatti come riporta il New York Times, l’Egitto si colloca al n. 134 (su 153 paesi) nella classifica del Global Gender Gap e il New Yorker sottolinea che anche se in Egitto si è raggiunta la parità per quanto riguarda la frequenza scolastica, e le donne si laureano più degli uomini, comunque per ogni donna egiziana che lavora, quasi quattro stanno a casa.

Ma se guardiamo al settore “domatori di leoni”, le donne in Egitto hanno da insegnare agli uomini, essendo un settore al 100% femminile. Ci sono infatti sei donne domatrici di leoni in Egitto, e nessuna di loro lavora con uomini. Dalla performance al dare da mangiare agli animali, fanno tutte da sole. Le sei domatrici fanno tutte parte, alcune alla lontana, della stessa famiglia, e affrontano i problemi che affrontano tutte le donne lavoratrici, domatrici e non: la conciliazione tra lavoro e famiglia. Con almeno un marito che si è lamentato di essere trattato come un leone da circo. E non era una metafora, a quanto pare.

Queste donne sono orgogliose del loro retaggio familiare e della loro abilità, ma ovviamente sono state sollevate notevoli critiche per il trattamento degli animali nei circhi, in Egitto e nel resto del mondo. Tuttavia una domatrice respinge le critiche sostenendo di trattare i suoi animali “come figli”.

Fonte: Egypt’s Female Lion Tamers Show the Men How to Do It

Cliccando su "Accetto" e continuando la navigazione sul sito accetti di utilizzare i cookies. maggiori informazioni

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli accedi alla Privacy Policy. Cliccando su Accetto, accetterai di ricevere cookie dal nostro sito.

Chiudi