Ladynomics Icona Ultimi post
orologio 1 Novembre, 2023

Le donne, l’Europa, e la crisi climatica

L’Europa nel 2018 si è posta l’obiettivo di diventare, entro il 2050, la prima economia a zero emissioni; l’obiettivo è ovviamente urgente e meritevole, ma che qual è la sensibilità a livello europeo ed italiano verso la crisi climatica e i comportamenti virtuosi rispetto all’ambiente? Ce lo racconta l’edizione del 2023 del Gender Equality Index, […]

orologio 25 Ottobre, 2023

La (dis)uguaglianza di genere nell’Unione Europea

Buone notizie, ma con moderazione, sul fronte dell’ uguaglianza di genere; rispetto all’edizione del Gender Equality Index del 2022, il Gender Equality Index per il 2023 rileva che nell’UE abbiamo avuto un miglioramento di ben (!) 6 punti per quanto riguarda l’uguaglianza di genere: arriviamo quindi a 70,2 punti su 100. Il moderato miglioramento si deve […]

orologio 23 Ottobre, 2023

Lo sciopero delle donne in Islanda: la pazienza è finita

Dopo ben 48 anni dall’ultimo sciopero delle donne, il 24 ottobre 2023 le donne e le persone non binarie  islandesi si asterranno da qualsiasi tipo di lavoro, pagato e non. E se l’Islanda è riconosciuta come uno dei paesi con un gap di genere tra i più bassi del mondo (il gap è chiuso al […]

orologio 21 Ottobre, 2023

Più tasse per l’uguaglianza di genere

Alla fine sempre alla cura si ritorna: il maggiore carico di lavoro domestico e di cura delle donne influisce naturalmente non solo sul reddito, ma anche sulla ricchezza.  Di conseguenza, come rilevato dal Women’s Budget Group, una forte disuguaglianza nella ricchezza “ostacola la mobilità sociale, perpetua i cicli di povertà e limita l’accesso all’istruzione di […]

orologio 14 Ottobre, 2023

La sostenibile abbondanza dei dati

Quanto sono “abbondanti” i dati che raccontano la nostra vita? abbondanza di dati “Abbondanza” è certamente una parola allegra: letteralmente, vuol dire andare oltre l’onda. Cosa c’è infatti di più divertente che surfare sull’onda e andare oltre? È anche una parola vitale, perché contiene in sé il senso del movimento. abbondanza di dati L’opposto di […]

orologio 10 Ottobre, 2023

Nobel per l’economia a Claudia Goldin

Un’ttima notizia per l’economia e le donne: il Premio Nobel per l’economia è stato assegnato a Claudia Goldin per la sua attività di ricerca sulle donne ed il mercato del lavoro e sul divario di genere nei salari.  Claudia Goldin ha osservato come la partecipazione delle donne nel mercato del lavoro non abbia seguito un […]

orologio 5 Ottobre, 2023

Le donne possono cambiare la scuola?

Le donne sono il motore della scuola italiana, infatti secondo dati del MIUR per l’anno scolastico 2021/ 2022  in Italia le docenti di ruolo in cattedra sono l’83% del totale. Si rileva una stragrande maggioranza di donne impiegate nei servizi di assistenza all’infanzia con il 99% di donne, percentuale che scende lievemente al 96% nelle […]

orologio 26 Settembre, 2023

Quante donne potranno mai lavorare come specialiste nell’ICT?

Settembre, si sa, è il mese della ripartenza un po’ per tutto, anche per le selezioni di personale nelle aziende dopo la pausa estiva. Ricomincia, quindi, anche il dibattito pubblico sui lavori del futuro, per i quali manca sempre il personale adeguatamente formato. Donne e ICT Per le donne, poi, c’è sempre l’annosa questione della […]

orologio 24 Settembre, 2023

Niente uguaglianza di genere entro il 2030

Le Nazioni Unite ci confermano quella sensazione che no, non va tutto bene e anno dopo anno il miraggio dell’uguaglianza di genere, che poi mica chiediamo la dittatura femminista, si allontana sempre di più; non raggiungeremo entro il 2030 l’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile 5 – Raggiungere la parità di genere ed emancipare tutte le donne e […]

orologio 21 Settembre, 2023

L’economia che vogliono le donne

Che l’economia non funzioni per le donne è abbastanza evidente, e una ricerca condotta quest’anno negli USA lo conferma. Le donne intervistate hanno individuato come maggiori ostacoli alla mobilità economica l’inflazione (il 54% delle intervistate), la difficoltà ad arrivare a fine mese (il 44% delle intervistate) e i costi legati alla casa che assorbono una larga […]